Contratto formativo e bando.


FONDAZIONI ITS

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono nuove scuole di tecnologia che realizzano percorsi biennali post diploma, alternativi all’università ma a essa collegati, per formare tecnici superiori in grado di inserirsi nei settori strategici del sistema economico-produttivo, portando nelle imprese competenze altamente specialistiche e capacità d’innovazione.

Il settore del tessile/abbigliamento/moda esprime, da molti anni, una delle pochissime eccellenze competitive, riconosciute a livello internazionale, del nostro sistema paese ed è depositario di un enorme patrimonio culturale di conoscenze, integrate e arricchite da una costante innovazione.
Nel corso degli ultimi dieci anni si sono verificati notevoli cambiamenti nei sistemi competitivi che hanno determinato la necessità di modificare l’approccio strettamente artigianale, da sempre peculiare di questo settore, in un modello manageriale in grado di competere efficacemente su nuovi scenari, preservando gli aspetti di unicità del prodotto italiano (qualità, creatività, gusto, innovazione) e coniugando razionalità manageriale e creatività.

ITS Istituto Tecnico Superiore per le nuove Tecnologie per il Made in Italy: Sistema Moda- Tessile, abbigliamento e moda
Biella

Sulla base della programmazione regionale, che valorizza le vocazioni territoriali, a Biella è stata costituita la fondazione:  “ITS Tecnico Superiore di processo e prodotto di tessuto, maglieria e confezione per il settore Tessile, Abbigliamento, Moda.”

  Le Fondazioni ITS sono costituite da istituti tecnici e professionali, enti di formazione professionale accreditati dalla Regione, università, centri di ricerca, Enti locali e imprese che progettano i percorsi congiuntamente, ognuno impegnato a contribuire alla realizzazione del progetto formativo sulla base delle proprie competenze specifiche e delle esperienze maturate.

Soci fondatori:

Istituzioni scolastiche
IIS “Q:SELLA Biella

Università
Politecnico di Torino. Facoltà di Ingegneria Tessile.

Enti di formazione accreditati
Città Studi Biella

Enti locali
Provincia di Biella
Unione  Industriale Biellese
Camera di Commercio

I percorsi formativi realizzati dall’ITS sono finalizzati al conseguimento del
Diploma di Tecnico Superiore
con l’indicazione dell’area tecnologica e della figura nazionale di riferimento
V livello del Quadro europeo delle qualifiche – EQF

Il diplomato in possesso di questo titolo di studio valuta e seleziona l’adeguatezza dei supporti tessili rispetto a progetti di confezione in termini tecnici, economici e di coerenza stilistica, esegue studi di fattibilità sulle proposte di prototipi, definisce i cicli di lavorazione e l’eventuale ricorso a risorse esterne, cura lo sviluppo delle strategie relative a processi, prodotti e mercati, collabora alla definizione del piano di marketing, opera e collabora nel campo della comunicazione aziendale per coordinare e integrare le risorse e le competenze presenti in azienda ed esternalizzate negli ambiti della progettazione, della produzione e del marketing.

Possono accedere ai percorsi ITS giovani e adulti in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore previo superamento di prove per l’accesso in relazione ai posti disponibili
(vedi  Destinatari e requisiti di ammissione)

Percorso formativo
Il nuovo corso di studi post-diploma biennale è gratuito con avvio nel mese di Ottobre 2014.
il percorso:

  • si articola in quattro semestri (1.800 ore);
  • All’inizio del primo semestre di frequenza vengono attivati una serie di corsi propedeutici di allineamento per l’acquisizione delle competenze di base nelle discipline specifiche, in informatica e in lingua inglese. Il corso propedeutico è obbligatorio per tutti gli aspiranti. La selezione in base al numero di posti disponibili viene effettuata al termine del corso propedeutico (Vedi Destinatari e requisiti di ammissione)
  • prevede tirocini obbligatori per almeno il 30% del monte orario complessivo;
  • affida le docenze per almeno il 50% a professionisti provenienti dal mondo del lavoro e dalle professioni selezionati in base ad una graduatoria (vedi criteri selezione docenti);
  • è strutturato in seminari monotematici, tenuti in aula e laboratori dedicati, seguiti da tirocini in azienda, al fine di applicare e accrescere sul campo le competenze acquisite. Gli stage potranno essere svolti in aziende non solo del territorio, ma anche nazionali e straniere.
  • Gli studenti sono supportati da tutor scolastici durante i tirocini in azienda.
  • comporta frequenza obbligatoria con una partecipazione minima dell’80% del monte ore.
  • prevede verifiche in itinere delle competenze acquisite e una verifica finale,  al superamento della quale verrà rilasciato un diploma tecnico superiore e la certificazione specifica delle competenze. (vedi Verifiche e valutazioni ). 

Obiettivi dei tirocini:

  • Permettere ai futuri professionisti un contatto reale con ciò che sarà il loro ambiente professionale
  • Costituire un passaggio di transizione irrinunciabile tra gli studi e l’impiego perché permettono allo studente come all’impresa di guadagnare molto tempo ed efficacia al momento dell’inserimento professionale
  • Sottintendere una forte preparazione a monte con una seria definizione degli obiettivi e dei contenuti, un monitoraggio attento della sua realizzazione ed una valutazione finale valorizzata dal rilascio di una adeguata certificazione
  • Presupporre una condivisione effettiva delle responsabilità tra impresa ed ITS
  • Allenare i partecipanti al lavoro di gruppo, alla riflessione congiunta, alla condivisione ed alla fiducia reciproca

La docenza di professionisti e manager aziendali all’insegnamento è:

  • un mezzo efficace di far entrare l’impresa, le sue realtà tecniche, le sue modalità d’azione e di comportamento, le sue problematiche produttive ed umane nell’ITS;
  • un modo di comunicare in un’ottica professionale i contenuti di apprendimento e di trasmettere nuove modalità di apprendere;
  • il modo migliore per creare squadre miste, insegnanti e professionisti, a partire dalle quali possono instaurarsi veri e propri scambi e collaborazioni concreti;
  • il terreno fertile del partenariato.

Percorso didattico
Il percorso didattico biennale è strutturato in moduli monotematici, composti da seminari e tirocini, che affrontano tutti gli ambiti specialistici della filiera tessile/abbigliamento/moda.

 Seminari

 1 Fibre naturali e fibre chimiche
2 Cicli tecnologici di filatura e tessitura
3 Tintura e stampa dei materiali tessili
4 Tessili tecnici
5 Progettare tessuti
6 Progettare tessuti con il CAD
7  Maglieria
8 Collezioni
9 Finissaggio dei tessuti
10  Controllo di qualità
11 Confezione industriale e confezione sartoriale
12 Tendenze
13 Stile e codici stilistici
14 Collezione e merchandising plan
15 Esternalizzazione della produzione
16 Pari opportunità
17 Organizzazione e pianificazione aziendale
18   Economicità della gestione  e calcolo dei costi
19 Sistema informativo aziendale
20 Ambito competitivo del sistema moda
21 Brand management: identità di marca
22 Marketing strategico e Marketing operative
23 Comunicazione aziendale
Comunicazione in Lingua Inglese

Per i contenuti di ciascun seminario, declinati in competenze, abilità e conoscenze si rimanda all’ allegato 1 del documento.

 Profilo culturale generale

Al termine del percorso il Tecnico Superiore deve possedere:

  • la visione di sistema del contesto nel quale opera, che lo rende consapevole dei problemi da affrontare nelle attività produttive, organizzative e di servizio  e gli consente di individuare soluzioni innovative, soprattutto nelle applicazioni tecnologiche;
  • una solida base di competenze scientifiche, tecnologiche, organizzative, comunicative e di marketing che lo pongono in grado di rispondere alla domanda di innovazione e di trasferimento tecnologico in situazioni ad elevata e crescente complessità;
  • le competenze linguistiche,con particolare riferimento alla lingua inglese e all’uso della microlingua di settore, necessarie per interagire nei diversi ambiti e contesti del proprio lavoro;
  • la padronanza dei linguaggi specialistici, solide competenze applicative e capacità di assumere comportamenti responsabili e affidabili, sotto i diversi profili della produzione, della sicurezza nei luoghi di lavoro e della tutela dell’ambiente,
  • le competenze per interagire efficacemente in gruppi di lavoro multicompetenti, costituiti da operatori e tecnici, ricercatori, professionisti ie manager. In tali gruppi svolge funzioni  di documentazione, ricognizione, elaborazione e rielaborazione dei concetti e delle informazioni, applicate e da applicare a specifici contesti di lavoro, attuali e potenziali;
  • le competenze per rapportarsi efficacemente con le diverse figure che operano nella “catena del valore”delle filiere produttive e di servizio, anche a livello internazionale e in relazione a processi lavorativi esternalizzati e delocalizzati;
  • le competenze per offrire contributi innovativi tesi a valorizzare le vocazioni del territorio in una dimensione “glocale”

Più in particolare, per corrispondere a fabbisogni e domini tecnologici trasversali a tutte le aree e a corredo delle competenze tecnologiche specialistiche, al Tecnico Superiore è richiesta la capacità di:

  • esplicitare le conoscenze tecnologiche traducendo la tecnologia in opportunità per il mercato;
  • gestire le interfacce, sapendo interagire tra tecnologie diverse e tra le tecnologie e il mercato;
  • leggere le esigenze del cliente e del mercato praticando un approccio “market driven” che parta dai loro bisogni per ritrovare nella tecnologia e nelle sue applicazioni le risposte più soddisfacenti.

 Competenze generali di base
Ambito linguistico, comunicativo e relazionale

  • Padroneggiare gli strumenti linguistici e le tecnologie dell’informazione e della comunicazione per interagire nei contesti di vita e di lavoro;
  • utilizzare l’inglese tecnico (microlingua), correlato all’area tecnologica di riferimento, per comunicare correttamente ed efficacemente nei contesti in cui opera;
  • concertare, negoziare e sviluppare attività in gruppi di lavoro per affrontare problemi, proporre soluzioni, contribuire a produrre, ordinare e valutare risultati collettivi,
  • predisporre documentazione tecnica e normativa gestibile attraverso le reti telematiche;
  • gestire i processi comunicativi e relazionali all’interno e all’esterno dell’organizzazione, sia in lingua italiana sia in lingua inglese;
  • valutare le  implicazioni dei flussi informativi rispetto all’efficacia e all’efficienza della gestione dei processi produttivi o di servizio individuando anche soluzioni alternative per assicurarne la qualità;

Ambito scientifico e tecnologico

  • utilizzare strumenti e modelli matematici e statistici nella descrizione e simulazione delle diverse fenomenologie dell’area di riferimento, nell’applicazione e nello sviluppo delle tecnologie appropriate;
  • utilizzare strumentazioni e metodologie proprie della ricerca sperimentale per le applicazioni delle tecnologie dell’area di riferimento;

Ambito giuridico ed economico

  • Reperire le fonti e applicare le normative che regolano la vita dell’impresa e le sue relazioni esterne in ambito nazionale, europeo e internazionale;
  • conoscere i fattori costitutivi dell’impresa e l’impatto dell’azienda nel contesto territoriale di riferimento;
  • utilizzare strategie e tecniche di negoziazione con riferimento ai contesti di mercato nei quali le aziende del settore di riferimento operano, anche per rafforzarne l’immagine e la competitività;

Ambito organizzativo e gestionale

  • Conoscere e contribuire a gestire i modelli organizzativi della qualità che favoriscono l’innovazione nelle imprese del settore di riferimento;
  • riconoscere, valutare e risolvere situazioni conflittuali e problemi di lavoro di diversa natura: tecnico-operativi, relazionali, organizzativi;
  • conoscere, analizzare, applicare e monitorare, negli specifici contesti, modelli di gestione di processi produttivi di beni e servizi;
  • gestire relazioni e collaborazioni nell’ambito della struttura organizzativa interna ai contesti di lavoro, valutandone l’efficacia,
  • gestire relazioni e collaborazioni esterne – interpersonali e istituzionali – valutandone  l’efficacia;
  • organizzare e gestire, con un buon livello di autonomia e responsabilità, l’ambiente lavorativo, il contesto umano e il sistema tecnologico di riferimento al fine di raggiungere i risultati produttivi attesi;
  • analizzare, monitorare e controllare, per la parte di competenza, i processi produttivi al fine di formulare proposte/individuare soluzioni e alternative per migliorare l’efficienza e le prestazioni delle risorse tecnologiche e umane impiegate nell’ottica del progressivo miglioramento continuo,

Competenze tecnico-professionali comuni a tutte le figure dell’area tecnologica

  • Recuperare o potenziare l’efficienza organizzativa di sistema mediante economie di scala e controllo dei costi.
  • Riconoscere il ruolo dell’immaterialità nella catena del valore dando enfasi alla ricerca di senso del prodotto e alla componente immateriale del suo valore per il consumatore.
  • Promuovere ricerca e innovazione come condizione per il rilancio di identità dell’impresa e il riposizionamento del mercato.
  • Ridefinire l’organizzazione aziendale in funzione dei nuovi modelli distributivi e di presidio dei mercati internazionali

Competenze tecnico-professionali tipiche dell’ambito di specializzazione in cui si colloca la figura

  • Scegliere e utilizzare  materie prime e prodotti intermedi e finali della filiera produttiva.
  • Organizzare e gestire processi tecnologici e organizzativi delle filiere produttive.
  • Contestualizzare l’organizzazione aziendale nell’ambito economico e di mercato.
  • Utilizzare e gestire le principali leve del marketing

Competenze tecnico-professionali connesse a specifiche applicazioni tecnologiche, richieste dai settore/ settori produttivi e/o di servizio e alle attività di tirocinio

  • Progettare prodotti e componenti tessili/abbigliamento, anche con l’ausilio di software dedicati.
  • Gestire e controllare i processi tecnologici di produzione della filiera tessile/abbigliamento anche in relazione agli standard di qualità.
  • Gestire e ottimizzare le problematiche relative alla nobilitazione di prodotti semilavorati e finiti per raggiungere i risultati qualitativi previsti.
  • Intervenire nei processi di pianificazione strategica, programmazione operativa e controllo di gestione.
  • Effettuare scelte relative ad attività/risorse da esternalizzare.
  • Utilizzare il Sistema informativo aziendale.
  • Utilizzare strumenti di marketing nella definizione dell’assetto di collezione e nella definizione delle strategie di comunicazione e commercializzazione.
  • Padroneggiare il lessico tecnico specifico del settore anche in lingua inglese.

A queste competenze tecniche specifiche se ne aggiungono altre di carattere più generale, di tipo linguistico, comunicativo e relazionale, giuridico ed economico, organizzativo e gestionale.

Verifiche e valutazioni

Valutazione seminari
Sono previste prove di verifica delle competenze acquisite al termine di ciascun seminario che abbia una durata maggiore di 20 ore. Non saranno soggetti a verifica i seminari composti da pluralità di interventi (più di 4) della durata ciascuno di meno di 5 ore.  La verifica e la valutazione della stessa sono affidate al docente titolare del seminario. Le valutazioni sono espresse in decimi.

Valutazione tirocini
Le valutazioni dei tirocini sono volte a certificare l’acquisizione delle competenze concordate  da tutor aziendale e tutor scolastico e sono evidenziate negli obiettivi formativi espressi nell’allegato della convenzione per gli stages stipulata con le aziende ospitanti.
La valutazione del tirocinio è affidata al tutor aziendale attraverso il “giudizio tirocinio” (all. 2) . La valutazione è espressa in centesimi, convertiti in decimi ai fini della media.

Valutazione relazioni
Gli studenti sono tenuti a presentare entro 10 giorni dal termine del tirocinio una relazione sullo stage svolto. La relazione ha come principale obiettivo l’accertamento dell’effettiva integrazione delle competenze di seminario e di tirocinio. La valutazione della relazione è affidata al tutor scolastico ed è espressa in decimi, secondo le griglie di valutazione concordate con tutti i docenti del Corso.

La media delle tre valutazioni afferenti a ciascun modulo o argomento costituirà, in decimi, il livello di competenze acquisite per il modulo stesso
Tutte le valutazioni saranno riportate sul libretto dello studente, unitamente alle assenze per ciascun modulo ed alla percentuale delle stesse sul numero totale di ore costituenti il modulo (seminario + tirocinio). Una percentuale di assenze superiore all’80% del modulo non consentirà la certificazione delle competenze per il  modulo stesso.
Alla prova di verifica finale saranno ammessi gli studenti che abbiano frequentato il corso per almeno l’80% delle ore complessive e che abbiano una media di valutazione non inferiore ai 6/10.
Nei casi di tirocini afferenti a più seminari, la valutazione del tirocinio e della relazione varrà per tutti i seminari a cui lo stage fa riferimento per le competenze teoriche.

Verifica finale
Le prove finali di verifica, conformi alle disposizioni ministeriali,  concluderanno il percorso.

Il diploma sarà corredato da un supplemento predisposto secondo il modello EUROPASS diploma supplement. Il supplemento è rilasciato dal dirigente dell’istituzione scolastica ente di riferimento della Fondazione ITS.

Figura professionale
Il tecnico superiore responsabile del prodotto deve conoscere i filati, i tessuti ortogonali e i tessuti a maglia, le loro caratteristiche e performance, la loro adattabilità e resa rispetto ai modelli e ai colori  (saper scegliere gli abbinamenti tessuto o filato/colore e tessuto o filato/modello); deve avere conoscenze-base sui processi produttivi  ed essere in grado di esercitare il controllo qualità sui tessuti  e modelli.
Deve essere in grado di gestire un progetto (tempi, attività, risorse), di  monitorare la realizzazione di un capo partendo dai filati o  dai tessuti (alla cui scelta partecipa) e dal modello; gestire i rapporti con i terzisti cui è affidata la produzione ed essere in grado di esercitare il controllo qualità della produzione.
Deve saper cogliere le esigenze di stile dei creativi e cercare i materiali più adatti per realizzare le loro proposte, sapendone valutare la resa.
Il tecnico superiore responsabile del prodotto collabora con il modellista e il magliaio/a per la realizzazione del prototipo, curando l’abbinamento modello/tessuto o modello/filato e la scelta degli eventuali accessori, definisce i cicli di lavorazione e l’eventuale ricorso a risorse esterne.
Il tecnico superiore responsabile del prodotto deve essere in grado di interfacciarsi con il responsabile della Qualità, per verificare eventuali criticità, e con l’ufficio Marketing al fine di conoscere e saper cogliere le esigenze del mercato.

Destinatari e requisiti di ammissione

Il numero massimo degli ammessi al corso è fissato in 25 allievi/e.

I candidati dovranno essere in possesso:

  • di diploma di Istruzione Secondaria superiore
  • di competenze nell’uso della lingua inglese e dell’informatica di livello adeguato a consentire una proficua partecipazione alle attività formative.

La selezione degli aspiranti sarà effettuata al termine del corso propedeutico a frequenza obbligatoria, sulla base della media matematica dei punteggi espressi in decimi delle prove scritte di tutte le materie oggetto del corso propedeutico e di un colloquio motivazionale.
Le materie del corso propedeutico, i programmi e la durata del corso sono visibili nell’allegato 3.

Il grado di conoscenza della lingua Inglese auspicabile per gli aspiranti  è  il PET; tuttavia la frequenza al corso propedeutico di lingua Inglese è obbligatoria anche per coloro che siano in possesso di certificazione di tale livello, in quanto nei contenuti del corso di allineamento sono presenti aspetti di microlingua e terminologia tecnica tessile indispensabili per la frequenza del corso biennale. La verifica finale del corso propedeutico di Lingua Inglese è comunque equipollente all’esame PET.

Chi è in possesso di formale certificazione ECDL è esonerato dalla prova di informatica ed ha facoltà di non partecipare al corso di allineamento della materia

Votazione di Diploma di Istruzione Secondaria superiore
Da 60 a 70    6 punti
Da 70 a 80    7 punti
Da 80 a 90    8 punti
Da 90 a 99    9 punti
100              10 punti

 Prove scritte – punteggio massimo: 10 punti per prova  per 7 prove

Colloquio – punteggio massimo: 20 punti

Colloquio motivazionale, attitudinale e tecnico per consentire la valutazione di conoscenze, capacità relazionali e decisionali, competenze di tipo interdisciplinare.

Graduatoria di ammissione in 100esimi. La graduatoria verrà pubblicata sul sito dell’Istituto entro 5 giorni dal termine del colloquio.

L’eventuale titolo di laurea non costituisce fattore di preferenza e non viene valutato in sede di selezione.

Domanda di iscrizione
La domanda di iscrizione al corso propedeutico può essere inoltrata on line  sul sito
www.its-tessileabbigliamentomoda.it
Al superamento della selezione, dopo il corso propedeutico, la domanda di iscrizione all’ITS (allegato 4), dovrà essere   scaricata o ritirata presso la segreteria e riconsegnata, unitamente al contratto formativo, necessariamente firmati di propria mano dai candidati a:

Segreteria ITS Istituto Tecnico Superiore per le nuove Tecnologie per il Made in Italy: Sistema Moda- Tessile, abbigliamento e moda
C.so Pella, 4
13900   Biella

Per maggiori informazioni

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
ITS
c/o IIS Q. Sella
Succursale di Città Studi
C.so Pella, 4,  13900 Biella
Mail: its@itis.biella.it
Tel 3281509990
015403213

 

Ospitalità per gli studenti fuori sede
Per gli studenti fuori sede è disponibile il Campus di Città Studi (www.cittastudi.org)

Sede di svolgimento delle attività
I corsi si terranno presso Città Studi a Biella e nei laboratori dell’I.I.S. “Q. Sella “ Succursale di Città Studi.

Allegati

Contratto formativo

Allefago 1: Competenze corso

Allegato 2: Valutazione tirocinio (doc e pdf)

Allegato 3: Corso propedeutico

Allegato 4: Domanda di iscrizione (doc e pdf)